“Il pozzo” in versione iPad

Da un paio di settimane è disponibile su iTunes store una versione di e-book multimediale per iPad de “Il pozzo”, il racconto di Massimiliano Prandini già edito nell’antologia “Mutazioni” a firma Xomegap, uscita per Giulio Perrone Editore nel 2008. Per chi se lo fosse perso questa versione, uscita per la

Il Bestiario al Buscapè – sabato 5 marzo ore 17:30

Presentazione dell’antologia: BESTIARIO STRAVAGANTE Sabato 5 marzo 2011 Ore 17:30 Buscapè Via scarpa 8/10Modena Enzo Francesca e Chiara Betelli leggeranno brani da “Bestiario Stravagante” una raccolta di racconti horror di Massimiliano Prandini. Presenterà l’evento Valentina Casali. Dalla quarta di copertina: “Un demone contabile, un cane che forse è un ispettore

Presentazione di “Bestiario Stravagante”

Giovedì 20 gennaio ore 19 Cafè Livre(Via Emilia Centro, 103 – Modena) Elena Gollini intervisterà Massimiliano Prandini riguardo al suo straordinario esordio letterario: Bestiario Stravagante 13 racconti orrorifici in bilico tra comicità e spavento, grottesco e tragedia. Enzo Francesca e Chiara Betelli presteranno la voce ai sudetti deliri. Intervenite numerosi!

Concorso Bestiario

Kult Underground ha indetto un concorso che consiste nell’effettuare un opera grafica (es.: disegno) o scrivere un racconto derivando l’idea da una delle storie di Bestiario Stravagante. Chi è interessato può scaricare la versione e-book dal mio sito (innerlandscape.altervista.org) piluccarselo un po’ e poi… farsi venire un’idea! Il concorso è

Il Bestiario è uscito!

Ciao a tutti, è con molto orgoglio che vi annuncio ufficialmente che “Bestiario Stravagante”, la mia raccolta di racconti horror, è ufficialmente disponibile. Potete acquistarlo in formato cartaceo dal sito di Damster e presto sarà disponibile anche su ibs, ma potete anche scaricarne la versione integrale gratuita dal mio sito

FIGLIO

Quando ero bambino amavo i fumetti dei Peanuts.Mi piacevano i personaggi, il forte contenuto morale delle strisce che non di rado si trasformavano in storie. Mi piacevano quei bambini che parlavano come i grandi. Anche io ero così, in qualche modo. Mi riconoscevo in Charlie Brown, nella sua indecisione e

ASINI

Io.I-o.Ih-oh.Il mio maestro, che si chiamava Aldo, ci ripeteva continuamente che sono gli asini a fare sempre ‘Ih-oh ih-oh’.C’erano alcuni miei compagni di classe che quando il maestro Aldo faceva una domanda alzavano la mano, e se dopo cinque secondi non gli veniva data la parola cominciavano a dire “Io!

VACCHE MAGRE

Raphael guida nella notte, senza eccessiva fretta.Il catorcio che spaccia per la sua automobile tossicchia su e giù per le asperità della strada come un puledro tubercolotico che ha urgente bisogno di qualche mese in sanatorio.Neanche un’anima in giro per quelle stramaledette montagne. Ha incrociato si e no cinque auto

VERGINE 4.7 (beta version)

Somigliava alla mia vecchia fiamma del liceo.Anzi, ne era la copia perfetta. Avrei giurato che fosse lei, se non l’avessi saputa morta. Stessa figura alta e slanciata, stesso modo di vestire eccitante ma non eccessivamente vistoso, stessi boccoli biondissimi lunghi fino al sedere, stessi occhi cerulei.Stronza come lei, ne ero

SETTIMO PIANO

Quando sei bambino hai la testa di vetro.Credi di avere pensieri tuoi, che nessuno sappia che cosa ti si agita dentro. Ma non è così. Quello che pensi, quello che provi quasi sempre i tuoi genitori te lo leggono in faccia. Non possono cambiarli, questo no, ma li conoscono. E